Forever Home: L’Home Staging a Roma

Il mercato immobiliare a Roma è specchio dei nostri tempi complicati: vendere e acquistare casa è impresa ardua senza consulenti esperti in Home Staging. Forever Home ne è un esempio, e te lo raccontiamo.

Mi chiamo Patrizia Polidori, sono Consulente di marketing immobiliare per privati e agenzie. Vivo da sempre a Roma e conosco tutta la bellezza delle sue luci e anche tutte le sue ombre, i suoi pregi e i suoi difetti. Ho imparato a conoscerla da giovanissima, seguendo mio padre nel mondo dell’alta moda italiana e francese. Con lui sceglievo i tessuti per i suoi negozi al centro di Roma e per le sartorie più prestigiose. Ormai conosco bene tutte le strade e tutti i vicoli, le voci, i rumori, gli odori di questa città molto amata.

Il mio ufficio ha sede in via del Gambero 37, a un passo da Piazza di Spagna ed è qui che accolgo chi cerca una casa a Roma o vuole venderla. Ho cominciato quasi per gioco, aiutando amici a trovare un immobile a Roma, ma poi a poco a poco, grazie ai risultati positivi che riscuotevo e alla mia passione per la casa, l’interior design e il marketing, il divertimento si è trasformato nel mio principale lavoro. E oggi dirigo gli uffici di Forever Home.

Il mercato immobiliare in Italia è molto cambiato negli anni: ho conosciuto gli alti e bassi dei periodi d’oro e quelli difficili a causa della grande crisi economica, e nel tempo ho imparato ad aggiornare le mie competenze per soddisfare anche i clienti più esigenti. Per questo sono diventata Home Stager. Con Forever Home offro interventi di Home Staging (tecnica di marketing immobiliare nata negli Stati Uniti a metà degli anni ‘80) per chi vuole vendere la sua casa in tempi brevi e intercettare l’acquirente giusto.

Come funziona l’Home Staging? “Mettendo in scena” gli spazi della casa in vendita.

La filosofia dell’Home Staging è molto semplice: bisogna valorizzare gli ambienti di una casa per emozionare chi sta cercando proprio quelli, e che così decide di acquistarli. E chi non cerca una casa che ti faccia già “sentire a casa”? Chi non vorrebbe trovare al primo colpo un appartamento, una dimora, una villa, un casale che fa già immaginare come sarà viverci dentro e come arredare gli ambienti nel modo migliore? Per esperienza, a volte bastano un tocco di classe e di eleganza per ottenere risultati sorprendenti con un intervento di Home Staging.

Fonte: Pixaby

Ma come cominciare un intervento di Home Staging? Innanzitutto con un sopralluogo: dopo aver incontrato il cliente che ha raccontato nei minimi dettagli i suoi obiettivi e le sue aspettative, si visita l’immobile per individuare i suoi punti deboli e prevedere come valorizzare i punti di forza.

Dopo il sopralluogo si studia il progetto migliore per:

  • allestire gli spazi della casa per sorprendere il visitatore
  • fotografarli sapientemente, poiché saranno le foto i primi e fondamentali strumenti per vendere la casa, soprattutto attraverso il web.

Quando il preventivo è accettato e l’incarico con il cliente formalizzato, si passa all’allestimento, alle fotografie degli spazi e alla diffusione dell’immobile nei canali di ricerca in cui si può raggiungere il target individuato. Quanto più le foto esaltano la cura e l’estetica dell’arredamento e la descrizione rende bene le qualità dell’immobile, tanto più è possibile che l’incontro tra venditore e acquirente avvenga in tempi brevi e, di conseguenza, si concluda positivamente  la vendita.

Nella mia esperienza, con un intervento di Home Staging a Roma i giorni di permanenza di un immobile sul mercato possono essere 54. Da quando svolgo attività di Home Stager ho rilevato che la percentuale di immobili venduti è salita al 94%. I dati quindi confermano che anche in Italia la tecnica dell’Home Staging può funzionare, ma a patto che a metterla in pratica siano Home Stager qualificati, che abbiano esperienza almeno in tre campi fondamentali:

  1. conoscenza del mercato immobiliare: è fondamentale conoscere le dinamiche di questo settore e aggiornarsi sulle tendenze di compravendita e locazioni;
  2. capacità di interior design: saper arredare, abbinare con gusto tessuti e colori con gusto e pragmatismo;
  3. competenza in campo fotografico e in canali di ricerca nel web: non è necessario essere fotografi professionisti o media manager, ma è importante saper scegliere collaboratori esperti in fotografia d’interni e piattaforme social.

In tutto questo non può mancare l’indispensabile: la cura del cliente e delle sue aspettative. Infatti, il modo migliore per concludere un intervento di Home Staging è accompagnare passo passo il cliente fino al momento dell’atto della compravendita, affidandolo a professionisti esperti che aiutino a concludere la sua esperienza in piena tranquillità. Come ogni attività, anche la mia è basata sulla fiducia, soprattutto quella che il cliente sa dare a chi si impegna a fornirgli un servizio di grande responsabilità. Mi piace concludere questo mio primo post del blog con quel che diceva Ernest Hemingway: “Il modo migliore per scoprire se ci si può fidare di qualcuno è dargli fiducia.”